gestore

DPO

Il nostro team di professionisti è qualificato in materie tecnico-giuridiche con comprovata esperienza in incarichi di Data Protection Officer (DPO) e Privacy Officer (PO). Ci rivolgiamo a organizzazioni del pubblico e del privato per: Consulenza al Titolare e/o al Responsabile del trattamento, nonché ai dipendenti che eseguono il trattamento in merito agli obblighi derivanti dal Regolamento UE 2016/679 e successive modifiche e integrazioni dell’Unione o degli Stati membri relative alla

adempimenti

Con riferimento agli adempimenti privacy per le modalità di ingresso in azienda previste dal “Protocollo condiviso di regolamentazione delle misure per il contrasto e il contenimento della diffusione del virus Covid-19 negli ambienti di lavoro” emanato dal Ministero della Salute in data 14 marzo 2020, laddove sia previsto, il controllo della temperatura corporea del personale prima dell’accesso ai locali costituisce un trattamento di dati personali da sottoporre alla normativa vigente

regolamento generale sulla protezione dei dati

Regolamento Generale sulla Protezione dei Dati Personali: Quali sono le principali fasi di gestione del processo?   Di Giuseppe Costantini e Rinaldo Piccolomini 19 Marzo, 2019 – 17.30 Il Regolamento Generale sulla Protezione dei Dati personali (RGPD) prevede l’obbligo per tutti i soggetti giuridici possessori di partita iva, siano essi pubblici o privati, che memorizzano/trattano dati personali di un cittadino dell’Unione Europea, di adottare tutte le misure idonee per il

DPIA definizione obblighi responsabilità attuazione

La DPIA: definizione, obblighi, responsabilità, attuazione Di Rinaldo Piccolomini 11 Febbraio, 2019 – 16.21 L’articolo 35 del Regolamento UE 2016/679 introduce il processo di valutazione d’impatto sulla protezione dei dati e consultazione preventiva(Data Protection Impact Assessment o DPIA). La DPIA è una attività di analisi dei rischi che ha come obiettivo quello di valutare le minacce e le vulnerabilità che insistono sugli asset aziendali i quali, essendo connessi ai dati personali, costituiscono un valore da proteggere. Al termine della fase di

GDPR - Decreto Attuativo del 4 settembre 2018

GDPR – Decreto Attuativo del 4 settembre 2018 In data 4 settembre 2018 è stato pubblicato in Gazzetta Ufficiale il decreto attuativo che adegua la normativa nazionale sulla privacy alle importanti novità in materia di protezione dei dati personali entrate in vigore lo scorso 24 maggio con il Regolamento UE 2016/679 (GDPR).Questo passaggio risulta di fondamentale importanza in quanto non consente più di temporeggiare ulteriormente rispetto agli adempimenti previsti a cui il titolare del trattamento è chiamato a

rischi

Gli asset nel processo di identificazione del rischio Quando si parla di gestione dei rischi all’interno di una organizzazione, spesso ricorre il termine “asset” inteso come qualsiasi cosa abbia valore per l’organizzazione stessa. Gli ambiti all’interno dei quali è possibile collezionare gli asset sono molteplici e vanno dai beni strumentali (computer, software, dispositivi di rete, ecc.), ai servizi, alle persone (ruolo, competenze, responsabilità), alle informazioni, alla reputazione, ecc. La protezione

registri attività trattamenti

RGPD Manager – Registri delle attività di trattamento L’art.30 del Regolamento UE 679/2016 (GDPR) introduce un nuovo adempimento riguardante i Registri delle attività di trattamento la cui tenuta è a carico del Titolare e, se nominato, del Responsabile del trattamento dei dati personali. All’interno dei Registri l’organizzazione è tenuta a riportare tutte le operazioni effettuate sui dati personali oggetto di trattamento. I Registri possono essere gestiti sia in forma cartacea

gestione dati personali

RGPD Manager: Presentazione tool gestione dati personali Come probabilmente saprai è da poco entrato in vigore il nuovo regolamento in materia di protezione e gestione dati personali (GUUE 2016/679) che prevede l’obbligo per tutti i soggetti giuridici possessori di partita iva, siano essi pubblici o privati, che memorizzano i dati di un cittadino dell’Unione Europea, di adottare tutte le misure idonee per il corretto trattamento dei dati. Per agevolare l’iter